Welcome to eLabHauSE Wikiplatform

Help us design the project Manifesto and Action Plan and create the rural Bauhaus laboratories for the social economy by contributing to the collection of best practices!

Lillero, il vero mercato del baratto

Lillero, il vero mercato del baratto #

Mercato del baratto dove le persone possono scambiare indirettamente oggetti usati e abbigliamento utilizzando una moneta fittizia chiamata “Lilleri”.

 

Problema affrontato #

Lillero cerca di fornire una soluzione ai problemi legati al consumismo e allo spreco proponendo un modo divertente e conveniente per riutilizzare gli oggetti.

Obiettivi e applicazione #

Lillero facilita lo scambio di prodotti offrendo uno spazio dove le persone possono riunirsi e organizzare gli oggetti per categorie (abbigliamento, libri, utensili, ecc.) e poi offrirli ad altre persone, simile ai negozi tradizionali. Lillero raggiunge i suoi obiettivi grazie al lavoro dei volontari, che garantiscono che il negozio rimanga aperto una volta alla settimana (il mercoledì durante la stagione estiva e il sabato il resto dell’anno).

Stakeholders #

I principali stakeholder e beneficiari sono la popolazione locale, più specificamente i seguenti gruppi:

  • Persone sensibili alle problematiche dei rifiuti e desiderose di ridurre il loro impatto sul pianeta.
  • Persone che vogliono o hanno bisogno di risparmiare denaro,
  • Persone che cercano uno spazio di incontro o convivialità.

Durata - Termine di esecuzione #

Inizio: 2014 – Attuale

Ambiti di applicazione #

Economia Sociale, Economia Verde

Trasferibilità #

Lillero è un progetto che può essere replicato in quanto non è legato al luogo specifico in cui viene realizzato.

Impatto & Risultati #

Lillero riduce significativamente i rifiuti nell’area in cui opera e offre un luogo dove le persone possono riunirsi e godersi attività ricreative gratuite, specialmente in estate.

Collegamenti esterni #

Powered by BetterDocs

2 risposte

  1. Gran bel progetto quello di Lillero, vivo a Lucca e ne ho sentito parlare sui social network.
    Sono stato alla loro sede e devo dire che stanno facendo un lavoro straordinario per il riuso di beni apparentemente senza ulteriore utilizzo.
    Bravi anche nell’aggregazione e simpaticissimi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *